Torniamo a viaggiare

Un assaggio lo abbiamo avuto con le vacanze di Pasqua che hanno registrato la ripresa del turismo: 1 italiano su 4 infatti si è messo in viaggio. E le previsioni per la prossima estate sono molto incoraggianti, ebbene sì, si torna a viaggiare.

Dal 1° maggio per viaggiare in Italia non è più necessario il Green Pass se non per i viaggiatori extra-Ue e non è più necessario compilare il modulo DPLF per gli ingressi o i rientri nel Paese. Anche nelle strutture ricettive si può accedere senza Green Pass, così come nelle piscine, palestre, ristoranti, sale congressi e spa.

Sui mezzi di trasporto basta la mascherina Ffp2 anche se la  nuova disposizione emanata da Easa (Agenzia europea per la sicurezza aerea) e da Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) da lunedì 16 maggio esclude l’obbligo di mascherina sui voli e negli aeroporti in Unione Europea. Le regole però possono cambiare in base alla compagnia aerea. Il consiglio è comunque quello di mantenere comportamenti prudenti.

Se la destinazione dei prossimi viaggi è all’estero è bene informarsi prima di partire in quanto oltreoceano, Stati Uniti, Giappone, Canada, Australia, Israele e Malta restano in vigore i certificati di vaccinazione e i tamponi negativi (aggiornamenti sul sito viaggiaresicuri della Farnesina). La guerra in Ucraina e le sanzioni alla Russia ridurranno il turismo russo nel nostro Paese e allo stesso tempo molte destinazioni nell’est Europa sono considerate meno sicure, soprattutto nei Paesi confinanti con l’Ucraina (Polonia, Ungheria, Moldavia, Romania, Slovacchia).

Polizza viaggi

Sul sito del Ministero della Salute è disponibile una sezione per chi deve viaggiare all’estero per conoscere il tipo di assistenza sanitaria fornita gratuitamente o a pagamento in tutto il mondo.

Per viaggiare in sicurezza e in tranquillità UnipolSai propone la polizza UnipoSai InViaggio Full che copre l’annullamento del viaggio prenotato, lo smarrimento dei bagagli, il furto, lo scippo e l’acquisto dei beni di prima necessità. Inoltre prevede il rimborso di spese per malattia e infortunio sostenute durante il viaggio, cure mediche ospedaliere, terapie e interventi chirurgici urgenti. E’ sufficiente indicare il numero di persone, la destinazione, le date di partenza e di arrivo.

Fino al 30 settembre 2022 le polizze di nuova emissione hanno uno sconto del 50% sul premio.   

Torniamo a viaggiare