Polizze vita per garantire i propri cari

La polizza vita TCM (Temporanea Caso Morte) consente di garantire un capitale ai beneficiari in caso di scomparsa prematura o di malattie gravi. La polizza UnipolSai Vita Serena è un modo per proteggere economicamente i propri cari e affrontare il futuro con maggiore serenità. Secondo diverse fonti, in Italia le polizze vita hanno avuto un’impennata. Le ragioni sono state individuate principalmente nell’insicurezza nata dalla pandemia che ha dato modo di approfondire alcune riflessioni importanti sull’imprevedibilità delle situazioni che si possono verificare e dalla volontà di mantenere il benessere raggiunto, nonostante le incertezze, anche geopolitiche, in continuo divenire.

Prospettive di tutela 

Le polizze vita sono particolarmente indicate per le famiglie monoreddito, per coloro che hanno un mutuo o un prestito e per chi desidera tutelare i propri figli fino al raggiungimento dell’indipendenza economica. Attualmente le prospettive per il settore assicurazioni vita sono stabili in Italia, un paese in cui nel passato non sono state percepite con il dovuto interesse a causa di atteggiamenti, spesso dettati da scaramanzia e dalla negazione del rischio. In altre parti del mondo invece la polizza vita è stata recepita ormai da molto tempo come uno strumento utile e affidabile anche grazie a una cultura diversa, in particolare nei Paesi anglosassoni, in Europa, nei Paesi scandinavi, in Giappone e in Corea.

In serenità con UniplSai

UnipolSai Vita Serena consente di garantire ai propri cari una sicurezza economica e il mantenimento del tenore di vita raggiunto. Il premio è detraibile dalle imposte e il capitale è impignorabile, non tassabile e insequestrabile. Condizioni tariffarie vantaggiose. Il versamento annuale, da un minimo di 2 a un massimo di 30 anni, a partire da 18 anni fino a 65 (età massima scadenza: 80 anni) e può essere versato a rate. E’ inoltre possibile sospendere il pagamento dei premi e riattivare (entro un anno) i versamenti.

Polizze vita per garantire i propri cari