Il meritato e proficuo riposo

Nel tempo la pensione è diventata un diritto acquisito ma grazie alle compagnie di assicurazioni è possibile ottenere maggiori benefici integrandola con un Piano Individuale Pensionistico su misura.

L’origine dei fondi pensione moderni è da individuare nell’Ottocento quando durante la rivoluzione industriale si iniziò a sentire l’esigenza di istituire un sistema per garantire un trattamento economico ai lavoratori in età avanzata. In Europa la Germania fu la prima a creare un sistema di welfare di questo genere e poco dopo nel Regno Unito nacque la National Insurance. Anche in Italia già a metà Ottocento esisteva un sistema pensionistico per i militari e per i lavoratori agricoli che venne implementato dopo l’Unità. Nel 1883 con un Regio decreto venne istituita la Cassa Nazionale per gli Infortuni sul Lavoro che si trasformerà nel 1933 nell’INAIL. Nel periodo tra fine Ottocento e primi Novecento le condizioni dei lavoratori migliorarono: vennero creati un’assicurazione obbligatoria sugli infortuni e un emolumento di fine rapporto. In seguito, negli anni Venti e Trenta si diede un riconoscimento giuridico ai sindacati, nel 1927 venne sottoscritta la Carta del Lavoro e qualche anno dopo nacque l’INPS, vennero istituiti il TFR, gli assegni famigliari, la riduzione dell’orario di lavoro, i contratti collettivi nazionali e nuove formule di previdenza. Dopo la guerra nascono il welfare e il supporto pensionistico nella versione più moderna. Nel 1952 si introduce la pensione minima mentre nei tre decenni successivi si raggiungeranno le più importanti conquiste sindacali. Dal 1993 con decreto legislativo n.124 del 21 aprile vengono introdotti in via definitiva anche in Italia i fondi pensione. Si tratta di forme di previdenza complementari al sistema obbligatorio pubblico che si suddividono in fondi pensione chiusi, destinati a determinate categorie professionali in cui ci sono contratti, accordi collettivi o aziendali e fondi pensione aperti rivolti principalmente a lavoratori autonomi e liberi professionisti.

I fondi pensione sono gestiti sulla base della capitalizzazione individuale e si vanno ad aggiungere alla pensione di anzianità in base all’ammontare dei versamenti fatti, dal coefficiente di conversione in rendita stabilito e dalla gestione finanziaria delle risorse.

Oggi attraverso le compagnie di assicurazione è possibile ottenere prodotti con un elevato grado di personalizzazione per creare il proprio fondo di previdenza da integrare alla pensione.

Con il Piano Individuale Pensionistico di UnipolSai si può integrare la pensione scegliendo il versamento su misura a seconda delle proprie esigenze.

Il programma Life Cycle consente di attribuire in base all’età una combinazione tra Fondo Interno e Gestione Separata. E’ flessibile e permette di aumentare o diminuire gli importi dei versamenti oppure di effettuarne di aggiuntivi, può accogliere il TFR nei casi previsti dalla legge e si possono dedurre fiscalmente gli importi versati, sempre nei limiti consentiti dalla normativa vigente.

Può essere rivalutato: durante la fase di accumulo le prestazioni sono collegate al rendimento della Gestione Separata Previattiva UnipolSai e/o alle quotazioni del Fondo Interno PreviGlobale. Nella successiva fase di erogazione della rendita, la rivalutazione sarà collegata alla Gestione separata che sarà comunicata entro il termine della fase di accumulo. L’investimento può essere modificato seguendo diverse modalità.  

E’ inoltre possibile riscattare la somma versata al Piano Individuale Pensionistico in caso di cessazione di attività lavorativa (50% della posizione- riscatto parziale), cassa integrazione, mobilità. Si può ottenere un riscatto totale in caso di invalidità permanente, cessazione attività lavorativa per oltre 48 mesi, o di decesso con designazione ai beneficiari o agli eredi.

UnipolSai ha sviluppato un percorso di certificazione dei prodotti Vita per garantire maggiore sicurezza al cliente, in partnership con Bureau Veritas, leader mondiale nel servizio di controllo, verifica di conformità e certificazione di Qualità.

Questo prodotto certificato garantisce: equità, ovvero costo chiaro ed equilibrato; trasparenza: garanzia di informazioni complete, comprensibili e tracciabili e valore che sitraduce intutela del capitale e investimenti selezionati.

Per saperne di più:

https://www.unipolsai.it/risparmio/pensione-integrativa-fondi-pensione/pip-previdenza-futura

Il meritato e proficuo riposo